venerdì 8 maggio 2015

GRAFFITISMO

Il graffitismo è nato negli Stati Uniti alla fine degli anni Settanta e si è diffuso con rapidità in tutto il mondo. Con il Graffitismo il processo di fusione fra l'arte e le moderne forme  di comunicazione fa un ulteriore passo ed esce per strada, ricoprendo muri e mezzi pubblici, i writers (scrittori) come si definiscono questi giovani artisti, fanno della città il loro museo.
I primi esempi sono stati i disegni sui convogli della metropolitana di New York, da allora artisti anonimi illustrano, dipingono, scrivono con bombolette spray sui muri, sulle staccionate, su ogni spazio libero nelle città.
Queste immagini possiedono una grande forza comunicativa.
E' un modo per trasmettere a tutti le idee, i pensieri, le convinzioni,  uscire dall'anonimato delle grandi città e far emergere la propria personalità.
Gli artisti usano un linguaggio semplice come quello dei fumetti; l'immagine è immediata, senza elementi superflui; i colori artificiali e metallici delle bombolette spray sottolineano il carattere ironico di questo linguaggio e il suo intento di criticare la società.
Di fronte a queste opere, viene spontanea l'associazione con la musica di alcuni gruppi giovanili degli anni ottanta, come i Sex Pistols e i Talking Heads, che accompagna quei colori contrastanti, quei segni netti, con ritmi acidi e testi violenti.
Andy Warhol lavora molto con i writers, portando alcuni di loro al successo internazionale, come nei casi di Jean-Michel Basquiat e Keith Hairng.

JEAN-MICHEL BASQUIAT
Artista autodidatta, inizia la sua attività di writer nella metropolitana di New Jork e firmando le sue opere come SAMO. Il suo linguaggio si ispira all'arte africana, fatta di totem e maschere, riscontrata nella multietnica società new-yorkese. L'incontro con Warhol nel 1984 indirizza il giovane artista verso il neoespressionismo: colori forti, segno rapido e incisivo caratterizzano la sua pittura. Sui muri così come sulle tele, assembla figure, segni e parole, trovando ispirazione nell'ambiente di strada: ciascun elemento è spesso ripetuto in modo ossessivo, manifestando l'inquietudine interiore del giovane Basquiat.








KEITH HARING
Keith Haring è stato uno degli eponenti più singolari del graffitismo di frontiera, emergendo dalla scena artistica newyorkese durante il boom del mercato dell'arte degli anni Ottanta.
I suoi lavori hanno rappresentato la cultura di strada della New York di quel decennio.
Il suo linguaggio pittorico è ispirato a quello della televisione e i suoi personaggi sono esseri allucinati, definiti da forme semplificate e piatte, colori uniformi e accesi. La linea nera di contorno li enfatizza e allo stesso tempo dà alle composizioni movimento e senso del ritmo.


Keith Haring interpreta con forme schematiche e irreali i soggetti della vita quotidiana, oggetti, uomini, animali.
Sono immagini semplici perchè vuole che il suo linguaggio sia compreso da tutti ed esprima, come messaggio immediato, la condizione del nostro tempo.
Sui muri o su tele di grande dimensione, Haring disegna un ampio repertorio di figure umane stilizzate, millepiedi, robot, cani meccanici, che esprimono il suo rifiuto verso il dominio della tecnologia e dei consumi.









BANKSY
Banksy è uno dei maggiori esponenti della street artIl vero nome dell'artista non è noto. Si sa tuttavia con certezza che è cresciuto a Bristol. Le sue opere sono spesso a sfondo satirico e riguardano argomenti come la politica, la cultura e l'etica. La tecnica che preferisce per i suoi lavori di guerrilla art è da sempre lo stencil che, proprio con Banksy, è arrivato a riscuotere un successo sempre maggiore presso street artist di tutto il mondo. I suoi stencil hanno cominciato ad apparire proprio a Bristol, poi a Londra, in particolare nelle zone a nordest e a seguire nelle maggiori capitali europee, notevolmente non solo sui muri delle strade, ma anche nei posti più impensabili come le gabbie dello zoo di Barcellona.
Gli stencil di Banksy sono caratterizzati da immagini singolari e umoristiche, a volte accompagnate da slogan. Il messaggio di solito è contro la guerra, anti-capitalistico, anti-istituzionale e a favore della pace. I soggetti sono animali come scimmie e ratti, ma anche poliziotti, soldati, bambini e anziani.





















ELABORATI ALUNNI




Nessun commento:

Posta un commento